ANDRETTAWEB — blog libero e indipendente…..nei limiti del possibile..

I nostri comuni ricicloni

Posted by mido59 su 8 settembre 2008

 

La diga di Conza in primavera

Ecco le notizie che, a mio avviso, ci rendono forti nella lotta con i tecnici del Sottosegretario Bertolaso, con i politici amici e non, con le istituzioni e con il resto della Campania. Esse testimoniano il modello di civiltà in cui crediamo e che stiamo cercando di far recepire, ai nostri referenti istituzionali (un pubblico di sordi) che pretendono di decidere per noi e sul nostro territorio. Questi dati sulla raccolta differenziata, da soli, sarebbero sufficienti per fare una manifestazione di protesta, con partecipanti muti ma ognuno munito di un cartello con su scritto  la percentuale raggiunta dal proprio paese.

 

 

Castel baronia – differenziata al 75.9 %

 

Castel Baronia in pole position per la raccolta differenziata. La percentuale del comune riciclone è salita dal 65 dello scorso anno al 75,9 del mese di luglio. Insomma, è un vero e proprio traguardo per il piccolo paese irpino, il quale – grazie ad una corretta selezione e differenziazione dei rifiuti – conti­nua ad essere un esempio di senso civico e rispetto per l’am­biente. E i premi non sono tardati ad arrivare. Infatti, Castel Baronia, oltre ad essere uno dei paesi ricicloni della zona, ha anche ricevu­to con altri quattro comuni della Campania un riconoscimento pubblico dal ministro Prestigiacomo. La premiazione si è svolta a Napoli, durante il con­certo di Pino Daniele, e i castellesi hanno potuto assistere all’evento in diretta Tv. Ma qual è il segreto di tanto successo? «Certamente una campagna di informazione capillare che è stata subito accol­ta dai cittadini», spiega il sindaco, Carmine Famiglietti, «poi i control­li sono serrati». Non mancano, quindi, le multe. «E da lunedì – annuncia il primo cittadino – il personale della Comunità Montana Valle Ufita, in sinergia con gli impiegati del Comune, provvederanno alla sistemazione delle cunette. L’igiene e la pulizia quotidiana sono indispensabili per un paese, così come lo sono per un essere umano».

 

 

Forino comune riciclone 2008

 

FORINO – II comune di Forino si scopre, per la terza volta in quat­tro anni, comune all’avanguardia sul fronte della raccolta dei rifiu­ti. Ancora un premio in arrivo, a sancire il riconoscimento anche a livello regionale dell’impegno usato dalle istituzioni e dalla col­lettività tutta di Forino nell’osservare i dettami della differen­ziata, e novità sul fronte del po­tenziamento del servizio ecolo­gico e della sensibilizzazione de­gli utenti con l’introduzione di si­stemi di premialità e di retribu­zione.

Andiamo con ordine. Alla quarta edizione del Premio regionale co­muni ricicloni parteciperà anche una delegazione amministrativa di Forino, chiamata presso il Con­siglio provinciale di Napoli il 18 settembre prossimo per vedersi riconosciuti i buoni risultati con­seguiti sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti. Con una percentuale di materiale riciclabile conferito di circa il sessantacinque per cento sul totale, in­fatti, Forino entra di diritto nella rosa dei comuni ricicloni 2008, premiati da Legambiente come modelli di riferimento nelFambi­to delle azioni di diffusione e pro­mozione delle buone pratiche della differenziata in regione Campania.

E l’appuntamento del 18 diven­ta per il Comune di Forino ancheoccasione per studiare nuovi in­terventi per potenziare il servizio ecologico ed insistere nella dif­fusione della differenziata. E’ in­tenzione dell’amministrazione Nunziata, infatti, quella di mi­gliorare la raccolta per quanto ri­guarda il settore del vetro, l’uni­co che presenta ancora qualche falla. L’idea è quella di prevede­re sconti sulla Tarsu per chi con­ferisce rifiuti in vetro nella maniera adeguata a permetterne il riutilizzo. «La gente sta rispon­dendo molto bene al servizio di raccolta differenziata – spiega il primo cittadino Pasquale Nunziata -, in più abbiamo fatto si­curamente un buon lavoro per quanto riguarda l’informazione e l’educazione nelle scuole, nei mercati. Ora certe attenzioni so­no diventate quasi un’abitudine, è diventato molto più semplice e naturale fare la differenziata». Condizioni favorevoli – ritiene Nunziata – per introdurre forme di incentivo economico per i cit­tadini-utenti. «Insieme al comu­ne di Mercato San Severino – spie­ga il sindaco di Forino – vorrem­mo verificare la possibilità di adottare sistemi di incentivo per chi produce il vetro e lo conferi­sce nella maniera adeguata, pre­vedendo sconti dai rifiuti solidi. Dobbiamo vedere se i costi sono compatìbili con le nostre risorse, che attrezzature servono, ma ri­teniamo il progetto da prendere seriamente in considerazione».

 

————————————————————

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: