ANDRETTAWEB — blog libero e indipendente…..nei limiti del possibile..

Il Dis-agio giovanile? Facciamo il punto…

Posted by mido59 su 4 settembre 2009

Dalla  Dr.ssa Teresa Cella, Presidente del Centro Ricerca e Formazione HERA-KlèS, ricevo e pubblico un comunicato stampa sull’assemblea del 31.08.2009.

Comunicato stampa e blogs

ANDRETTA    assemblea  del 31/08/ 2009 sul tema :

Il Dis-agio giovanile ? Facciamo il punto…

Lunedi’ sera, ad Andretta, nell’ Aula Magna dell’ Ist. Comprensivo “F. Tedesco”, si è tenuta una pubblica assemblea , convocata dall’ Amministrazione Comunale su proposta di HERA-KlèS, Centro Ricerca e Formazione in Psicologia del Ciclo di Vita, associazione di promozione sociale  , con sede a Firenze ed Andretta.

 Il dis-agio giovanile? Facciamo il punto...o piuttosto : Il dis-agio. PUNTO. E i giovani?… è stato il tema della serata : titolo volutamente incerto, cangiante, aperto al dubbio per riprendere il filo delle proposte formative , di riflessione , creatività espressiva  e comunicazione  di HERA-KlèS e della sua Presidente, Dr. ssa Teresa Cella.

Non si è trattato di un convegno di esperti (del resto  già proposto nel 2006 e nel 2007), nè tantomeno un congresso di dotti preoccupati di esprimersi attraverso diagnosi “oggettivanti “e valutazione di dati obiettivi e documentali.

L’obiettivo era trovare una nuova forma di sollecitazione alla partecipazione attiva della popolazione andrettese: una forma democratica  e responsabile ,dove tutti potessero trovare spazio e tempo per esprimersi, affidandosi alla conduzione di una psicoterapeuta /counsellor.

L’ amministrazione comunale di Andretta è stata largamente rappresentata : soprattutto il Sindaco Antonio  Caruso e l’ Assessore alle Politiche Sociali Piero Sena hanno introdotto l’argomento con verità di cuore e semplicità ed hanno partecipato affidandosi alla mediazione della dr.ssa T. Cella e alla attiva presenza di Don Giuseppe Cestone, giovane parroco di Andretta.

Don Giuseppe ha introdotto l’ argomento presentando un video breve e denso, tratto da spezzoni di programmi televisivi  e non : un insieme di stimoli , da riprendere in futuro, sui grandi temi sociali che si intrecciano all’interno della condizione sociale che definiamo come disagio giovanile: violenza e bullismo, droghe e cocaina, falsi miti e modelli televisivi di successo, noia e mancanza di senso nella vita.

Una assemblea interessante  sul piano numerico: una cinquantina di persone di tutte le età, molti i giovani , i quasi giovani e i sempre giovani; presenti anche un gruppo di adolescenti, con una testimonianza assolutamente ben definita rispetto alle altre generazioni;è significativo sottolineare la presenza e la partecipazione attiva della ass.teatrale Reaspecta, dei fratelli Morano .

 L’assemblea si è confrontata e si è attivata attraverso  le metodologie di HERA-KlèS (Gestaltcounselling e psicologia di comunità, nel caso specifico): brevi dialoghi a due  o piu’voci (a coppia, a triplette, a quartetti) seguiti da un brainstorming (frullato di cervelli, all’ incirca !) trascritto su grandi fogli sotto forma di mappe mentali.

 Stiamo volutamente utilizzando, per il  comunicato,  una terminologia specifica di grande uso nella gestione di assemblee di comunità di tutti i tipi  per descrivere una esperienza molto semplice e concreta, fondata sull’ esperienza del Qui ed Ora, in questo momento, nei prossimi cinque minuti .

L’ obiettivo  di mettere tutti i partecipanti nella condizione di sperimentare un piccolo disagio, di poterlo esprimere  e di trovarne la momentanea  soluzione ( come ha intuito sin dall’ inizio il sindaco Caruso ) ha raggiunto il suo scopo: iniziare a confrontarsi , anche ad Andretta, anche fra gli andrettesi, sulla universalità della condizione del disagio esistenziale e delle sue infinite , parziali, temporanee, definitive soluzioni nella costruzione di senso  per la vita.

L’ assemblea si è conclusa dopo tre ore ( un record di attenzione !) con una proposta di Don Giuseppe , sostenuta da T. Cella e condivisa da altri partecipanti : ad Andretta si puo’ continuare ad esplorare il tema del disagio giovanile e non , analizzando i bisogni che emergono di volta in volta all’ interno delle pubbliche assemblee, creando una rete tra le istituzioni e le associazioni  del territorio coinvolte per professionalità e scopi sociali , proponendo interventi concreti , a breve e a lungo termine, frutto di progettualità associative oppure interassociative.

La vivacità e l’ armonia di fondo della comunicazione fa ben sperare e induce a sorvolare sulle rare nuvole relazionali comparse al’ orizzonte!!!!

Per HERA-KlèS

Dr.ssa Teresa Cella

Una Risposta to “Il Dis-agio giovanile? Facciamo il punto…”

  1. Non mi rileggo.
    Dopo una settimana a tirare le fila del trasferimento tra Andretta e Firenze,provo a rilanciare il tema , promettendo future trascrizioni anonime di quanto è stato detto durante l’ assemblea.
    Ora aggiungo solo una riflessione:gli andrettesi rispondono lentamente agli stimoli di riflessione proposti…per esempio arrivano in ritardo, non sapendo quanto sia prezioso il tempo di riscaldamento di ogni gruppo, riunione, assemblea. Però si animano in fretta , appena viene offerta una occasione di dialogo e di confronto..a rischio di appicciarsi e prender fuoco al primo via.
    L’ assemblea “guidata” è stato un buon tentativo per aprire la comunicazione su un argomento delicatissimo, perchè investe la sfera personale e familiare:l’ assemblea va bene, con la consapevolezza però che non porta soluzioni individuali, ma collettive

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: