ANDRETTAWEB — blog libero e indipendente…..nei limiti del possibile..

FORMICOSO – Fine di un incubo

Posted by mido59 su 24 settembre 2009

IMG_2519

 

    ANDRETTA

  22   settembre   2009

 

 

 

I cittadini di Andretta, proprietari dei terreni ricadenti nell’area della discarica sul Formicoso e  in precedenza confiscati dalla Struttura del  Sottosegretario di Stato per l’emergenza rifiuti in Campania,  Bertolaso, in data 22 settembre 2009, hanno ricevuto notifica dell’ordinanza di restituzione degli stessi, riacquistando così  il pieno possesso dei terreni e il diritto all’uso che ritengono più opportuno, senza vincoli di alcun genere.   

6 Risposte to “FORMICOSO – Fine di un incubo”

  1. ciao said

    uaimio…..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!………………

  2. mido59 said

    per ciao:

    serve qualche parola in più altrimenti non si capisce se sei contro la discarica, se sei a favore e quindi ti dispiace che la storia finisca così, se sei contro il blog, se sei contro l’autore, ect…
    restiamo in attesa di maggiori dettagli, altrimenti questi rappresentano solo dei ragli……..

    michele D’Onghia

  3. giovanni said

    Sono d’accordo col moderatore. Qualche parola in più, comunque, non guasta.
    A proposito, ma la “TERNA” cosa vuol costruire accanto alla casetta cantoniera?
    Chi sa qualcosa a riguardo?

    Grazie in anticipo

  4. mido59 said

    per Giovanni:

    l’immensa struttura, della quale stanno iniziando la costruzione, è solo una centrale di trasformazione. Gli impianti eolici esistenti, hanno saturato la capacità di assorbimento da parte delle linee elettriche della Terna; in sostanza la rete elettrica a media tensione non può più ricevere energia da impianti eolici della zona. E’ come se a un malato che ha bisogno di sangue si volesse fare una trasfusione mettendo la siringa sulla punta di un dito: si sceglie un punto dove la vena è più grande. Siccome sono in corso di approvazione diversi impianti eolici situati nella zona, la società Terna, responsabile delle linee di distribuzione dell’energia elettrica, ha previsto questa centrale. Tutta la futura produzione, forse anche quella già esistente, sarà trasformata per poter essere immessa nella linea ad alta tensione (380.000 Volt) che attraversa l’altopiano del Formicoso (per intenderci quella chiamata Matera-Santa Sofia e che passa proprio sopra la casetta cantoniera). Senza questa centrale non sarebbe possibile l’utilizzo della linea ad alta tensione perchè gli impianti eolici producono a una tensione più bassa.
    Questa è, approssimativamente, la parte tecnica.
    Considerazioni sul danno al nostro territorio e sulla ricaduta economica, occupazionale, ecc.., insomma un saldo costi-benefici, al momento, non sono in grado di raggiungerlo, conoscendo solo pochi elementi.
    Se tra i lettori c’è qualcuno che è a conoscenza d’informazioni in merito tipo: durata dei lavori, importi, esistenza o meno di ditte locali che partecipano alla costruzione, esistenza o meno di operai locali, progetti futuri connessi alla realizzazione della centrale, chiedo loro di mettere a disposizione di tutti questa notizie per aumentare la consapevolezza degli eventi che ci coinvolgono anche senza il nostro consenso.

    Michele D’Onghia

  5. giovanni said

    Al moderatore

    grazie per tutte le informazioni fornite.🙂
    Mi unisco anch’io all’appello per ottenerne delle ulteriori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: